lunedì 18 giugno 2007

Toulouse... 10 anni dopo


Nel giugno 1997 partivo da Toulouse, dopo averci passato 9 mesi fantastici i più spensierati della mia vita adulta. Ho riempito il baule della vecchia Volvo verde di papà con tutte le mie cianfrusaglie ( scopa e catino rosa, milioni di fotografie, posters, ninnoli e un sacco di ricordi!)e sono tornata a casa. Triste di lasciare il mio piccolo magico mondo e allo stesso tempo felice di avere incontrato delle persone meravigliose con le quali condividere quest’esperienza, prima tra tutte Carmen :-)
Ed eccomi qui, 10 anni dopo (rabbrividisco se penso a quanto tempo è passato!) ancora a Toulouse: Sono stata a trovare Carmen per il week end ed è stato davvero bello. Abbiamo fatto così tanta strada da allora, ognuna a modo suo, ma è meraviglioso sapere che ci sono legami che non cambiano con il tempo e con la lontananza fisica.
Metto alcune foto fatte con Carmen e Lara (il suo capolavoro di bambina) per vie della Ville Rose.
Le foto sono state fatte per lo più con degli autoscatti, mettendo la macchina fotografica nei posti più impensati sotto gli occhi divertiti e a volte perplessi dei passanti, ci siamo troppo divertite! (forse di più io, Cammy si vergognava un po’ :-) e come biasimarla?)






domenica 10 giugno 2007

Domenica a Lione

Dopo una settimana di noiosissima formazione (ma anche di un successo professionale a dir poco intesso ed esaltante!) ecco arrivare il week end.

Sabato speso in piscina ( ci sarebbe molto da dire sull'impianto che ho visto e sui suoi frequentatori, ma sorvoliamo) e a fare il giro dei negozi del centro.

Domenica mattina in camper a riposare e aspettare Ivan che fa il suo giretto (ops, durissimo allenamento) in bici e pomeriggio al "Parc de la Tête d'Or". Bellissimo, mi sono divertita come una bambina, ho mangiato lo zucchero filato o come si dice qui "Barbe à papa" :-) e poi ho visto tutti gli animaloni selvaggi, che ci guardavano annoiati dai loro recinti. A dire il vero l'elefante (ovviamente il mio preferito!!) faceva un ballettino sul posto muovendo avanti e indietro le sue gambotte... troppo carino. Peccato ha piovigginato, ma almeno la pioggia ci ha risparmiato dal caldo insopportabile.




lunedì 4 giugno 2007

Chi ha paura dell'elicottero?

, io ne ho sempre avuta tanta, ma poi è un po' come tutte le cose, quando diventano routine non ci fai più caso. A Freetown per poter andare e venire dall'aeroporto è quasi una scelta obbligata prendere l'elicottero e anche se un certa apprensionre resta sempre, fino ad ora ho preferito questa opzione piuttosto che prendere il "ferry"(ci vuole una vita, ed è un casino!).
Ebbene giovedì ho preso l'eliecottero ed ero serena al punto da fare anche delle foto:



e oggi, 4 giorni dopo, questa è la notizia che mi arriva, mentre sono tranquillamente a Lione:












forse il 9 luglio prenderò il ferry...