mercoledì 11 luglio 2007

Di ritorno in Sierra Leone

Ed eccomi qui, di nuovo nel mio ufficio di Freetown, stranamente deserto (il capo non c'é e questo spiega tutto!).


Arrivare é stata un'odissea anche se meno lunga, disastrosa e pericolosa di quello che pensavo.
L'elicottero ovviamente é fuori uso e anche nel caso in cui lo riparassero, mi rifiuto di prenderlo. Il traghetto si é fermato una notte in mezzo al mare e adesso non si può più usare. Potevo scegliere tra l'hovercraft e la macchina. Ho optato per la seconda, ma se tutti i mezzi che attraversano lo "stretto" che separano l'aeroporto di Lungi da Freetown ci mettono poco tempo (dagli 8 minuti dell'elicottero ai 40 del traghetto), il viaggio in macchina é un po più complicato: ovviamente é proibito per misure di sicurezza guidare di notte e quindi siccome sono arrivata alle 21.00 ho dormito all'hotel vicino all'aeroporto e la mattina dopo 5 ore di strada. Restava il dubbio delle condizioni della strada visto che siamo in piena stagione delle piogge e certo qui l'asfalto non é la regola.
Ma é andata bene... e per ora é tutto dalla "vostra inviata a Freetown" ;-)

7 commenti:

Anonimo ha detto...

x Betta: Mamma mia che giro dell'oca!....Sai, è buffo, leggendo questo blog scopro di te tante cose che mai avrei pensato....alcune sfaccettature del tuo carattere che mai ti avrei attribuito....

x Ivan: Giuro, sai che proprio non ricordo cosa volessi dirti? Ci pensavo anche ieri sera ma proprio non mi viene. Grazie comunque per le "righe di spessore"...mi raccomando mangia! ma tanto tanto...non mi diventare come tutti i ciclisti tirati al minimo del peso con braccine esili! tieni alto l'onore dei nuotatori!

x tutti gli altri: raga ma il sondaggino sulla foto di Betta con pigiamone/tenuta african rosa?...nulla?...no dai, è troppo bella quella foto!

Ciaoooooooooo Alfio/Francesco

Anonimo ha detto...

x Betta: ah! dimenticavo...curiosità: so che non sono cazzi miei, ma hai vestiti non-rosa? :-) :-)

Alfio

Maurizio ha detto...

ciao e ben tornata in seirra leone, ho letto che hai dormito nel lungi airport (si chiama ancora così?) dove io ho vissuto circa 4 mesi quando facevamo i rilievi per le risaie di Gbenti.
Da quello che dici vedo che i collegamenti con la città non sono molto cambiati, noi comunque usavamo molto il ferry (chissà se sono ancora gli stessi!), una volta da freetown ho provato a tornare a lungi di notte passando dalla strada ma ho rinunciato perchè c'era un sacco di gente che girava a piedi e riuscivo a vederli solo all'ultimo secondo rischiando sempre di prenderli sotto.
Avevo passato la notte al Cape Sierra.
Sono molto contento di aver scoperto il tuo blog che mi da la possibilità di scambiare un po' di impressioni sulla Sierra Leone!
Ciao e buon lavoro

Betta ha detto...

Ciao Maurizio!
Io abito vicino al Cap Sierra, spesso ci andavo in piscina... ma l'acqua è molto verde e poco trasparente, è buffissimo il loro sistema per pulirla. :-)
E so cosa vuol dire rischiare di tirare sotto qualcuno durante la notte, soprattutto adesso durante la stagione delle piogge! Mi è capitato proprio ieri sera di vedere due uomini all'ultimo minuto... schivati, per fortuna!

Maurizio ha detto...

ciao scusa se approfitto della tua cordialità....ma volevo farti una domanda (incalzato anche da mia moglie).
Secondo te che "vivi" in sierra leone è ancora troppo presto per fare un viaggio turistico?
Prendere una macchina a noleggio e girare da soli i posti che conosciamo, le spiaggie che conosciamo. A proposito conosci franco "miari" che ha un resort a sussex ?

Betta ha detto...

Ciao a tutti e due!
Credo che in questo momento la situazione sia un po' delicata per via delle elezioni. Se non succede niente non penso ci siano problemi a venire in vacanza qui, soprattutto per qualcuno che come voi conosce il Paese. Mi é capitato di vedere turisti, pochissimi, ma ci sono.
Io conosco un Franco che ha un ristorante sulla spiaggia... forse é lo stesso ;-)

maurizio ha detto...

grazie per la tua risposta sincera.... aspetteremo !
Il franco che dico io è un emiliano che ha vissuto facedo pesca sub non so se ora ha un ristorante quello che so e che quando andavamo a casa sua a mangiare ci chiedeva che pesce volessimo mangiare poi prendeva la sua barchetta....un tuffo....e tornava con dei pesci incredibili !