mercoledì 15 agosto 2007

Misure di sicurezza

Per le elezioni ci hanno mandato un super logista (secondo il grande capo, uno davvero bravo) che venerdì 3 agosto ha deciso le regole per la sicurezza in mezz’ora, lo stesso giorno in cui è arrivato, sotto l’influenza del rassicurante intelligentone che mi ha sfondato la porta.
Le regole prevedevano:
- per tutta la settimana dal 6 al 10 si può uscire solo in una determinata zona e in ogni caso essere a casa prima delle 23. Tutti gli ospiti fuori di casa prima di quest’ora.
Ok perfetto
- giorno delle elezioni e giorno seguente (11 e 12) chiusi in casa senza possibilità di uscire.
Ok perfetto
Indovinate un po’ chi è l’unica deficiente che ha rispettato queste regole al di là di ogni logica e assolutamente inadatte al contesto sierra leonese?
Il coprifuoco delle 23 e il perimetro di movimento non sono stati rispettati e il giorno delle elezioni tutti sono usciti per andarsi a comprare un pesce e bere una birra sulla spiaggia. Logista compreso. E senza dirmi che avevano deciso di cambiare le regole.
Dov’è la coerenza? Dov’è il buon senso? E’ tutta una bolla di ipocrisia nauseante.
Mi rifiuto di vomitare i miei buonissimi biscotti al cocco affogati nella nutella (colazione di stamattina), ma sono tanto arrabbiata con me che resto qui senza più saperne il perché.
Riparatemi lo sciacquone! Please!!!

Nessun commento: