lunedì 22 settembre 2008

E' nata Giulia


E' nata ieri la mia bellissima nipotina, Giulia.
E' proprio bello essere zia, credo mi divertirò un sacco... l'importante è che me la lascino solo quando ha cominciato un po' a parlare, così possiamo interagire ;-)
Devo dire che noto già un cambiamento nelle mie abitudini/interessi: ho cominciato a guardare più i negozi per bimbi che quelli per me!
Benvenuta Giulia

lunedì 15 settembre 2008

una domenica a Cap Skirring

Sono di ritorno a Dakar, dopo un bel soggiorno a Ziguinchor e soprattutto una domenica a Cap Skirring. Sono partita la mattina un po' rognosa, non avevo voglia di fare questa gitarella, un po' per pigrizia, un po' perchè sono una fifona e l'idea di non sapere dove andavo e come è il posto mi angosciava.
Invece poi mi sono lasciata andare e dopo una visitina al mare brevissima, vista la pioggia, sono andata a pranzo dalla famiglia di uno dei miei collaboratori. Credo che in 3 anni di Africa, questo sia stato davvero il primo pasto in una vera famiglia africana.
Tanto riso, 2 bei pescioni grigliati, salsa di cipolle e non poteva mancare un rossissimo e denso olio di palma. Devo dire che ero scettica, ma poi mi sono lanciata con il mio cucchiaio, mangiando dal piattone comune. Buono, buonissimo e la mia pancia sta molto meglio qui che in Italia.
Dopo di noi hanno mangiato le donne e i bambini della famiglia, quello che è rimasto del nostro piattone arricchito di altri avanzi... so che funziona così ma è la prima volta che lo vivo.
Il tutto accompagnato dalla birra senegalese Flag... leggerina, perfetta per l'occasione.

venerdì 12 settembre 2008

I Senegalesi, che sorpresa !

Se il paese non mi ha di certo colpito e anzi forse mi ha un po’ deluso, le persone, i senegalesi sono davvero incredibili. Mi sto rivedendo su tanti pregiudizi e credenze maturate nelle esperienze africane passate.
Mi sono trovata a lavorare con persone molto motivate, capaci, in gamba, intelligenti, dinamiche, con uno strepitoso senso del’humour, curiose, sempre allegre…fa davvero piacere.
Il progetto che sto seguendo è molto bello e tutti quelli che ci lavorano sembrano crederci davvero e lavorare sodo per ottenere dei risultati. In più quello che mi sorprende è la loro autonomia e intraprendenza, sono abituata ad africani passivi, che aspettano che la fortuna li aiuti, che credono che tutto sia dovuto.

Certo forse i contesti sono diversi e quindi non paragonabili, ma devo davvero dire che è molto motivante potersi rendere conto di questo tessuto sociale vivo e proattivo.

giovedì 11 settembre 2008

Il mio primo Senegal : malori, zanzare, pioggia

Il primo impatto con il Senegal non è di certo stato dei migliori. Poco prima di atterrare a Dakar ho cominciato a sentirmi stranamente male e per la prima volta ho usato il sacchettino di carta dell’aereo… mi sono sempre chiesta se qualcuno lo usava, adesso lo so, di sicuro io! Che poi nella tasca del mio sedile nemmeno c’era e nemmeno in quello di fianco, così in preda al panico ho infilato una mano dietro di me e ho rubato quello della suora che stava seduta dietro di me… senza ovviamente dare spiegazioni, non ne ho avuto il tempo.
Prima di scendere ne ho “rubato” un altro e stavo talmente male che non mi sono nemmeno accorta di essere arrivata, di avere oltrepassato la dogana e di aspettare i bagagli… a quel punto ci si è messo pure il mal di pancia. Insomma, un disastro come benvenuto, ma dopo un’attenta analisi deve essere stato il salmone della cena in aereo, misto forse a un po’ di tensione per il viaggio.
Ora sto benissimo, in formissima se non fosse per il poco sonno, mi sono appena guardata allo specchio e ho una faccia spaventosa, tutto quello che avevo recuperato in sei mesi a Milano, l’ho perso il 24 ore di Africa. :-(
Sono arrivata a Dakar e stamattina alle 5.30 sveglia per prender l’aereo per Ziguinchor. Non ho ancora visto niente di nessuna delle 2 città, ma a dire la verità… non vedo niente di diverso rispetto agli altri paesi del’Africa occidentale e forse ne sono un po’ delusa.
Comunque il lavoro è davvero appassionante e mi mancava proprio tanto, sarà difficile tornare in ufficio… per ora non ci penso, mi godo la incessante pioggia e le terribili zanzare, fortunatamente mi sono munita di zanzariera visto che qui non la usano (e poi si chiedono perché hanno malaria!), mi sono troppo divertita ad ingegnarmi per appenderla:


sabato 6 settembre 2008

Destinazione: Senegal

Direi che mi sono riposata a lungo, no? E' tempo di ripartire: destinazione Senegal. Valigia più o meno pronta, manca qualche medicina, lo shampoo e tanti biscotti (capito proprio nel bel mezzo del ramadan!). Un po' tesa, un po' emozionata, anche se il Senegal non è di certo una meta "complicata" e pericolosa, ma resta sempre un viaggio in Africa, con spostamenti aerei interni (cosa che non mi rilassa molto!). Starò per la maggior parte del tempo a Ziguinchor in Casamance a seguire un progetto di Rafforzamento Familiare ovvero, sostegno alle famiglie (economico, formazioni, psicologico) per evitare e prevenire l'abbandono dei bambini. Ho davvero voglia di essere di nuovo "sul campo"! e ritrovare il senso del mio lavoro, che spesso in ufficio, nelle condizioni in cui mi ritrovo, è facile perdere di vista. Avrò anche occasione di vedere Dakar e ne sono molto curiosa, credo sia completamente differente dalle capitali africane viste fino ad ora, forse ad eccezione di Kampala-Uganda...
Qualche sito :



giovedì 4 settembre 2008

Sciopero dei cellulari


Ad agosto, mentre ero spaparanzata sulla spiaggia di Riccione ho ricevuto un sms dalla Tim che mi annunciava il cambio automatico della mia tariffa a partire dall'8 settembre. In pratica la mia vecchia "Tim Tribù" non esisterà più.
Ho archiviato il messaggio e non ci ho più pensato, ovviamente ero in vacanza quindi non di certo il momento ideale per pensare ad informarmi ed eventualmente cambiare qualcosa.
Poi però al rientro ho letto molti articoli sulle variazioni al rialzo di Tim e Vodafone previste per quest'autunno. La confusione sulle tariffe proposte è davvero impressionante... questo link da un po l'idea più precisa della situazione:
ed esiste pure una proposta di sciopero del telefonino di due giorni: l'8 e il 9 settembre per protestare contro i rincari delle tariffe.
credo sia una buona idea... credo parteciperò... anche se in realtà non sarà un grande sacrificio: sarò in Senegal :-)