domenica 26 ottobre 2008

Destinazione Zambia

Partenza domani per lo Zambia. Un po acciaccata fisicamente, ma direi che ho abbastanza voglia di fare questa esperienza. Se non altro non è un paese dell'Africa Occidentale di cui sinceramente non sono appassionata.
In realtà sono arrivata un po' impreparata: ho lasciato a casa a Milano tutti i caricatori: telefono, ipod, videocamera, un disastro. Vedrò come posso rimediare da qui a domani pomeriggio.
E' anche vero che sto via solo pochi giorni, viaggio lampo, ma almeno avere il telefono carico sì, visto che purtroppo non ho scelto il periodo migliore per andare in Zambia: il 30 ottobre, cioè giovedì prossimo, ci saranno le elezioni presidenziali per eleggere il nuovo presidente, in seguito alla morte di Levy Mwanawasa lo scorso agosto.
L'attuale presidente Rupiah Banda ha chiesto al popolo dello Zambia di votare in un clima di calma e pace... speriamo visto che le reazioni durante le elezioni in Africa non sono mai prevedibili. Ma sembra che lo Zambia sia un paese tranquillo.
Comunque ecco i dettagli di viaggio: arrivo a Lusaka, resto mezza giornata e una notte, parto per Livingstone, nel sud e mi fermo fino a venerdì per poi ritornare a Lusaka e subito torno a Milano (con diversi scali e uno interminabile a Nairobi !)

Magari ho anche tempo di andare a vedere le Cascate Vittoria :-)...
Ecco alcuni link di approfondimento sul paese:

Zambia - Unicef

lunedì 20 ottobre 2008

Conoscere l'immigrazione

Inizio di settimana faticoso, week end di difficili digestioni, in senso letterale, ma non solo: domenica sono stata al secondo incontro di formazione del Naga. Molto interessante soprattutto perché di immigrazione so ben poco. E al di la della voglia di implicarmi in prima persona per il rispetto dei diritti umani fondamentali, non conosco la situazione reale nel nostro Paese e ancor meno le leggi relative all'immigrazione. Quindi giornatona full immersion su D.Lgs. 25-07-1998, n. 286 (Turco -Napolitano), la Bossi-Fini, l'assistenza medica, la cittadinanza, i Rifugiati Politici.
Ora ne so di più e sono perplessa, un po' sconcertata e ancora in fase di riflessione. Non entro in merito dell'argomento, ognuno è libero di avere le proprie opinioni, ma immagino che in tanti sono a digiuno di queste informazioni e credo sia importante potersi fare una reale opinione, al di la di quello che ci trasmettono i media.
Io resto entusiasta della mia scelta e curiosa di comprendere a fondo una tematica così complessa.

lunedì 13 ottobre 2008

non è un problema di età... ma di candeline!

Week end di festeggiamenti, felicissima dei miei regali, delle attenzioni, degli auguri ricevuti... di tutto insomma, si anche dell'età che avanza. Non me se sono mai preoccupata molto, il vero problema però è che più anni si hanno e più candeline ci sono sulla torta. Bellissimo spettacolo pirotecnico (!) ma... inevitabilmente il desiderio da esprimere prima di soffiare non può essere tra i più ambiziosi. Chi sa spegnere tutte quelle candeline in un solo soffio? Uffi io di sicuro no, e inoltre siccome di desideri piccoli non ne avevo in archivio, ci ho messo 10 minuti a decidere cosa desiderare. Risultato: il cioccolato sulla torta si è squagliato, qualcuno si deve essere mangiato un po' di cera colata e non ho espresso nessun desiderio, va bè tanto non si sarebbe avverato :-)
div>

lunedì 6 ottobre 2008

Op! un bel salto per beneficienza

Segnalo una campagna di solidarietà di COOPI. La trovo molto carina e "saltare on line" è divertente... se poi qualcuno potesse saltare davvero in una delle piazze italiane nei prossimi appuntamenti... perchè no :-)
http://www.coopi.org/it/cosafacciamo/appuntamenti.php?id=1116

"L’iniziativa lancia una sfida inedita: raggiungere un milione di salti sui tappeti elastici e raccogliere fondi da destinare alle popolazioni più povere del pianeta.
Porteremo Jump! for life nelle piazze delle più importanti città italiane per offrire a tutti la possibilità di raccogliere la sfida e contribuire al nostro ambizioso progetto.
Se non puoi aspettare che il tour raggiunga la tua città o se non hai la possibilità di venirci a trovare in piazza, non preoccuparti, puoi partecipare subito a “Jump! for Life” anche da questa pagina. Clicca su “Gioca”, segui le istruzioni e… inizia la tua performance online!
Ricorda: ognuno dei tuoi salti sarà conteggiato insieme a quelli di tutti gli altri che vorranno divertirsi insieme a noi e contribuirà al raggiungimento di “1 milione di salti contro la povertà” . Ma non solo, ogni salto on line andrà a creare un fondo fissato in 15.000 euro complessivi che Chiquita donerà, grazie al tuo impegno, per razionalizzare il sistema produttivo e aumentare la produzione agricola nell’area di Mbuji Mayi in Congo."


giovedì 2 ottobre 2008

Testimonianza al Campo Scuola per Psicologi dell'Emergenza

Lo scrivo solo ora perché ho appena ricevuto le foto.
Sabato scorso sono stata a Marco di Rovereto ( Trento) per il 3° CAMPO SCUOLA NAZIONALE DI PROTEZIONE CIVILE DEGLI PSICOLOGI ITALIANI DELL'EMERGENZA.
Nonostante la levataccia è stata un'esperienza molto interessante e arricchente. Avrei voluto restare tutto il week end e partecipare anche all'esercitazione notturna, ma le condizioni fisiche in cui mi ritrovo dopo il viaggio in Senegal non me lo hanno permesso.
Ho contribuito con un intervento nel laboratorio sui "campi profughi", parlando dell'assessment fatto in Bangladesh nei campi profughi Rohingya. Per fortuna ho ancora occasioni di scambi professionali come questo... così anche le frustrazioni quotidiane sono più facili da sopportare.