venerdì 14 novembre 2008

Ciao Paulinho

Quasi un mese fa una triste notizia mi è arrivata dal Brasile… uno dei ragazzini del Petrape (è una casa per bambini di strada a Petrolina, nel Pernambuco, nord-est del Brasile) è affogato nel fiume.
Questa notizia mi ha sconvolto, io lui l’ho conosciuto personalmente e abbiamo passato molto tempo insieme nelle due estati in cui ho fatto volontariato li.
Così non avendo potuto essere presente al momento di ricordo in suo onore a Petrolina, lo faccio a modo mio. Con le foto dei bimbi che ho scattato nel 2004 accompagnate dalla nota poesia di Neruda che ci ricorda come è facile morire lentamente ogni giorno, pur essendo vivi… un invito a seguire il suo consiglio e evitare la “morte a piccole dosi”. Un omaggio a Paulinho, un omaggio alla vita.

2 commenti:

Giacomo ha detto...

Bellissime foto...bell'omaggio a Paulinho.
ciao
G.

Betta ha detto...

grazie
spero di vederti/vi presto