martedì 16 febbraio 2010

Una scossa alla vita...partenza per HAITI

Da sempre, anche prima che diventasse lo slogan della Pampero per pubblicizzare il rhum, la poesia di Pablo Neruda "Lentamente muore", mi obbliga a mettermi in discussione.
Spesso leggo e rileggo le parole di questa poesia, per motivarmi, per trovare il coraggio, per darmi degli alibi...
Ebbene, è tutto rinchiuso in queste righe:
"Lentamente muore chi non capovolge il tavolo, chi è infelice sul
lavoro, chi non rischia la certezza per l'incertezza, per inseguire un
sogno, chi non si permette almeno una volta nella vita di fuggire ai
consigli sensati."
Devo dire che in questa situazione, i consigli sono stati "poco sensati" e più orientati a spingermi a capovolgere il tavolo. E io l'ho capovolto.

Ancora una volta ho dato le dimissioni. Ancora una volta lascio un lavoro "sicuro", se non altro comodo, per inseguire una passione, un'ideale... tra un mese parto per Haiti.
Il progetto ancora in fase di definizione si prospetta molto bello ed interessante. Sono ancora un pò tesa e preoccupata per le difficili condizioni di vita che mi attendono, un po' disorientata dalla brutta reazione di alcune persone di fronte alla decisione.... per poter pienamente godere di questo momento di gioia. Ma dentro di me sento di essere stra-entusiasta!
Un'altra bella sfida, questa volta mi chiedo se ne sono veramente all'altezza... lo scopriremo :-)
Grazie a tutti quelli che mi sono stati vicini e mi hanno resa consapevole di quello che volevo davvero....

5 commenti:

Anonimo ha detto...

Sicuramente è stata una decisione importante e sofferta ma, per perseguire un'ideale (come il Tuo) le decisioni difficili devono essere prese con coraggio. Non curarti di cosa pensano di Te i colleghi (o ex), guarda sempre avanti facendo tesoro delle esperienze vissute e degli amici che ti sostengono. Ti auguro Buona Fortuna per tutti i progetti, non solo questo, che avrai la voglia di intraprendere.
Ciao.
Alberto

PS. Spero (se vuoi) di poterti incontrare prima della partenza.

Anonimo ha detto...

noi amiche del cuore siamo tutte con te!!
Sara & the SOS

Betta ha detto...

Grazie Alberto
Grazie Amiche del Cuore, siete davvero meravigliose!

Garo ha detto...

Complimenti. Immagino la scelta sia stata molto imegnativa. Tante persone ambiscono, a parole, a dedicarsi a ciò per cui sono inclini. Meno hanno il coraggio di perseguire sogni ed ideali, abbandonando certezze, agi e qualche effimera amicizia.

L'"effetto mediatico" Haiti, come ampiamente prevedibile, è cessato. Sarebbe bello se riuscissi (tempo e/o tecnologia permettendo)a tenerci informati (di tanto in tanto), sulla situazione, attraverso queste pagine.
In bocca al lupo da un "collega" blogger (a tempo perso).
Bye, Garo.

Erika Alessandra Strangi ha detto...

Complimenti! :)