lunedì 3 ottobre 2011

Nuova partenza, 8 giorni di caldo e sabbia

Domani sera nuova partenza, con un passaporto nuovissimo!! (mi hanno strappato la copertina di quello vecchio alla dogana Abidjan e non era piu valido)
In questo momento di stanchezza infinita, non vedo l’ora di sedermi in aereo e non pensare a niente.
I giorni che seguiranno non saranno dei piu facili, in mezzo alla polvere e al caldo di Dollo Ado.
Un po’ diverso dalla foresta delle zone delle 18 montagne in Costa d’Avorio dove sono stata il mese scorso.
Non entro nei dettagli del prossimo viaggio, non credo di poter comunicare molto a questo proposito , ma sono un po’ tesa all’idea di confrontarmi per la prima volta con una crisi alimentare cosi forte. La malnutrizione adulta l’ho vista raramente… una sofferenza diversa dalle vittime della guerra in Costa d’Avorio, con le loro storie di atroci violenze mi hanno tenuta sveglia diverse notti. Vedremo cosa mi aspetta in questo nuovo viaggio.
Poche righe per condividere la fatica di questo ultimo periodo, ma anche l’entusiasmo che continua a darmi l’energia di non mollare… e un grande omaggio a tutte le persone che incontro e che insegnano ogni volta a relativizzare i miei piccoli problemi J
Magari al ritorno, tempo e energie psicofisiche permettendo, pubblico qualche foto.

1 commento:

nora ha detto...

Scrivi, Betta, scrivi. Se puoi condividi. Il dolore che vedi e che provi saranno alleviati dalla leggerezza che si respira nel rosa del tuo blog. E noi saremo più consapevoli. Buon viaggio. L'abbraccio della tua famiglia è lungo