sabato 28 gennaio 2012

L'apero...

Adoro le "terrazze" parigine, dove anche d'inverno si può stare seduti all'esterno per un "apero" (l'aperitivo qui a Parigi) e godersi la città i passanti, un po di smog :)
Quest'anno un po' meno, ma spesso dopo il lavoro mi piace andare alla scoperta di posticini nuovi, anche se ne ho qualcuno che prediligo.
I criteri sono semplici: quartiere vivace, luce soffusa, possibilmente happy hour almeno fino alle 20h30, forma dei bicchieri per birra e vino, disponibilità di birre e STUZZICHINI.
Si perché i francesi sugli stuzzichini sono proprio avari!!! I locali che non offrono niente, davvero niente al momento dell'aperitivo, sono la maggior parte e se si è fortunati, si può ricevere un minuscolo scodellino di pop corn, a volte olive o noccioline. Quindi si è sempre obbligati a ordinare da mangiare o a morire di fame :(
Ora, non dico che si debbano adeguare agli aperitivi di Milano (mi rendo conto che sono fin troppo ben abituata), ma per una birra media, pagata ca 9 €, potrebbero pure fare uno sforzettino!

Va be pazienza, io la soluzione l'ho trovata, mio porto il mio pacchetto di patatine! ecco, per esempio, nella foto qui sotto le patatine che vedete provengono da un grosso pacchetto "nascosto" nella borsetta :)
Forse quando sono grande apro un locale per esportare gli aperitivi, quelli veri, come a Milano :)

2 commenti:

nora ha detto...

Potrebbe essere una svolta nella tua carriera... io ci verrei, anche se è un po' lontano...

Betta ha detto...

Si dai, ti aspetto!!!
A proposito quando vieni per davvero???