lunedì 8 aprile 2013

Back to Freetown (Sierra Leone)


Il tempo sembra non essere mai passato. Tutto é uguale o poco diverso da sei anni fa, da quando per un anno questa é stata la mia casa. Ho avuto la stessa sensazione ogni volta che ci sono ritornata, nel 2009 e nel 2011.
Fa caldo, le persone sono friedly e sorridenti, il mare e il vento incantano i tramonti e le serate. Qualcuno si ricorda ancora di me, dopo tanto tempo, fa riflettere… ai quei punti fissi, a quelle « sicurezze » che sono li, sempre li… mentre tu giri come una trottola.
Non avevo voglia di venire, sono diventata pigra e abitudinaria, lasciare il mio piccolo mondo imperfetto mi costa… qui i tempi sono lunghi, forse troppo, ma mi fanno viaggiare nel passato e riflettere al futuro e apprezzare il presente.
Quello che emoziona è vedere come il Paese evolve, quello che piano piano costruiscono dopo tanti anni di sofferenza. Ci sono nuove strade,  benzinai moderni , banche, bar e ristoranti … chiari segni di energia positiva e voglia di guardare avanti. Ovviamente per molti la vita non è cosi semplice, altrimenti non avrei bisogno di ritornarci per fare progetti di supporto ai più vulnerabili.
E questa volta il progetto é nelle scuole con i bimbi e gli adolescenti, sulla prevenzione delle gravidanze precoci...eh si, perché qui si è mamma anche a 12 anni…



Nessun commento: