giovedì 17 ottobre 2013

NY I ♥ you

Ho realizzato un sogno ed é stato bellissimo ! Le aspettative erano alte, ma non sono state per niente deluse, anzi, non avrei mai immaginato che sarei rimasta soggiogata da tanta bellezza e che potesse farmi questo effetto di meraviglioso stordimento.
Sono ancora molto emozionata per i 4 giorni passati a New York per festeggiare il mio 40esimo compleanno.
Non mi dilungo in considerazioni, consigli, proposte di itenerari, ognuno ha un suo modo  particolare di conoscere e vivere questa città, e questo é stato il mio:

Central Park e i suoi scoiattoli tristi il lunedi 


















Bere un Manhattan godendosi una vista spettacolare : l'Empire State Building in rosa... 
sarà in mio onore? 




















Immancabile, la vista spettacolare dall’ Emipire, di notte é ancora più magico... ma come faceva King Kong a tenersi in bilico con il vento che tira lassu'?



Strafogarmi con una mezza dozzina di donuts, alla Homer Simpson!



 L'incanto della grande arte e finalmente poter vedere da vicino, praticamente toccare "Les demoiseilles d'Avignon"


Farmi venire il torcicollo a forza di stare a testa per aria, a guardare l'immensità dei gratacieli






















Lo scatto foto al ponte di Brooklyn


e tanto altro ancora tra cose fatte e lunghe liste di quello che resta da fare per le prossime volte!!
Ma se devo dirla tutta... é stato proprio come vivere dentro un film:

il 10 mattina una colazione speciale: Colazione da Tiffany




per poi proseguire alla ricerca della casa di Holly Golightly 
(il personaggio interpretato da Audrey Hepburn nell'omonimo film)


D'obbligo la ricerca della casa di Carrie  Bradshaw (Sex and the city)!!! Anche se il nuovo proprietario non ama molto i fans sfegatati che si fermano a guardare e fare foto...



ho soffiato la candelina nel magico Serendipity (dal film Serendipity, appunto ...)


















Pranzo da Kat'z, un immenso panino al Pastrami, ma soprattutto il luogo della scena più esilarante di
 Harry ti presento Sally








meno conosciuto ma per me pieno di poesia, "La musica nel cuore" dove alcune delle scene più belle sono girate a Washington Square...

mancava solo di incontrare una star... e anche se non proprio una star americana, un incontro davvero inatteso, in una vietta di Greenwich Village. Solo questo incontro varrebbe un racconto!


... Arrivederci a presto NY!!